Il Mondo Ladino, antico confine tra mito e natura

La bandiera ladina è composta di tre colori: blu, bianco e verde. Sono i colori di una tradizione antica, che è e resta il retaggio culturale del popolo delle alpi. Un piccolo popolo sopravvissuto nelle valli più interne che continua a tramandare la cultura della montagna a chi ci ama e ancora oggi ci visita. Qui in Fassa siamo uniti ad una lingua che in parte ci accomuna ancora con i popoli ladini che abitano i Grigioni, l’Engadina, la Badia, Livinallongo, Gardena, e naturalmente la Val di Fassa.

Le storie che ci accomunano affondano le radici nei medesimi miti, in uno modo di vivere lo spirito della montagna gioioso e libero, con un’attenta tradizione del legno e degli elementi naturali, con la conservazione di una lingua antica, con una alimentazione semplice ma ricca di elementi nutritivi e una serie di tradizioni che affondano nei miti della natura. Amiamo condividere questa identità con chi ama la nostra terra, per la quale ci sentiamo custodi.

Amiamo risvegliare il senso antico del vivere con l’anima la vita di ogni giorno.

I Ladini hanno una caratteristica bellissima: non ce ne è uno uguale all’altro ;)… ovvero la pensiamo sempre in modo diverso, spesso in modo animoso, però anche quando litighiamo, ci vogliamo un gran bene (quasi)…. forse perchè siamo pochi e non vogliamo perderci. Cosi, al di là delle questioni umani, continuiamo a vivere nello spirito ladino.

Vuoi aiutare la nostra identità a sopravvivere? Visita il sito dell’associazione dei ladini di Fassa e fai conoscere la nostra identità affinchè continui a a vivere: http://www.ladinsdefascia.it/

 

Lascia un commento

X
X