telemark e scufoneda

Il Telemark e la Scufoneda

Il Telemark e lo spirito dello Sci

Il Telemark è una delle più belle e affascinati tecniche di sci alpino, che si distingue perchè lo sciatore scia con il “tallone libero”. La tecnica fu inventata dal norvegese  Sondre Norheim, intorno al 1850 ed è considerata l’inizio dello sci come disciplina sportiva. Prima di allora lo sci esisteva come strumento di spostamento su terreni innevati soprattutto tra i cacciatori, ma non si era ancora giunti ad una tecnica che consentisse di curvare o frenare con gli sci. Grazie a Norheim più persone impararono questa tecnica elegante e quasi “angelica” nello stile, finchè nel 1843 venne disputata la sua prima gara a Tromsø, in Lapponia .

Con il Telemark si poteva finalmente compiere cambi di direzione, e questo consentì di aprire lo sci alla discesa di pendii più ripidi e quindi alla velocità. Il Telemark rimase la tecnica dominante di sci alpino per oltre un secolo, finchè si giunse – sempre in Norvegia – a compiere una nuova tecnica chiamata  Stem Christiania che da quel momento permise di svilupparsi in tecniche sempre più evolute che consentirono una discesa sugli sci paralleli e col tallone bloccato. Più si sviluppò questa evoluzione dello sci, tanto più il telemark lasciava il posto a nuove tecniche, senza tuttavia mai perdersi nella storia.

Telemark – Sci – Slalom

La reputazione di Norheim è grandissima: fui lui a far conoscere al mondo parole norvegesi come “sci” e “slalåm” (slalom) e a lui occorre giustamente dedicare un pensiero, soprattutto quando ci sono gare emozionanti di telemark o freeride, come la nostra Scufoneda.

Il Telemark si distingue anche perche richiede a chi scia una notevele dote: saper abbinare forza fisica e grazia. Saper mettere insieme queste due capacità consente di compiere movimenti sugli sci che generano un fascino quasi ipnotico per chi osserva. Quando impariamo a sciare, spesso dimentichiamo quanto sia importante saper cogliere e combinare in armonia queste due “energie” (grazia e forza), perchè generano sensazione di “bellezza” e quasi “arte” nel compiere questa tecnica che ci riporta al piacere puro dello sci.

Gli sci di oggi – carving e ben sciancrati – ci facilitano nel compiere le curve e subito ci inebriano di piacere dandoci sicurezza mentre prendiamo velocità, ma ci allontanano e fanno dimenticare un altro tipo di piacere, che ci avvicina allo spirito della discesa nel senso più originario e ideale dello sci.

 

Telemark, Freeride e Scufons

Con gli anni ’80 infatti, grazie anche ad attrezzature sempre più tecnologiche il telemark ritorna in auge perche incarna lo spirito autentico e originario dello sci. Questo fa si che alcuni gurppi di appasionati cominciano a sostenerla come tecnica che accomuna coloro che non perdono lo spirito più originario dello sci.

Tra questi ci sono oggi anche gli Scufons di Cogo, che riuniscono qui a Moena, da tutta Italia appassionati pronti a rimettersi in gioco con questa tecnica. Ogni anno gli Scufons organizzano proprio qui a Moena una delle gare più storiche di Telemark e di Freeride: la Scufoneda.

Come ogni anno anche in questo 2019 la Scufoneda ha luogo al Passo San Pellegrino tra il 13 e 17 marzo e il nostro Vecio, sarà forse nuovamente in pista!

Vai Scufons!

 

Leave a Reply

X