kaiserschmarren ricetta

Kaiserschmarren, la frittata dell’Imperatore Francesco Giuseppe. Con ricetta!

La sapete la storia dell’omelette dell’imperatore? Viene chiamata Kaiserschmarren (letteralmente “frittata dell’imperatore“).

E’ una storia che qui, tra chi abita nella zona che va da Moena a Nuova Levante (prov. di TN), per intenderci a cavallo del Passo di Costalunga, viene raccontata sin dai tempi dell’imperatore Francesco Giuseppe, che sappiamo frequentava questa zona per motivi di caccia, circa 120 anni fa. Ma…..

 

Kaiserschmarren: prima della storia, la ricetta

La (mia) ricetta, ovvero di mia nonna!

  • un uovo e mezzo a persona (se siamo in 10 allora 15 uova)
  • 10 gr. di zucchero a persona
  • 60 grammi di farina raffinata a persona
  • 150 millilitri di latte a persona
  • sale quanto basta (sempre)
  • 25 grammi di burro a persona , ma meglio lo strutto
  • marmellata di mirtilli rossi fatta in casa

Comincia così:
separa l’albume dal tuorlo e montalo a neve
poi monta prima il tuorlo con lo zucchero e quando ti piace il colore e la consistenza aggiungi lentamente la farina, il latte, e infine il sale.

Se non sei un precisino puoi anche metter tutto nel frullatore che non cambia niente.
Quando sei pronto, metti la padella di ferro sul fuoco vivo, lascia che diventi rovente, mettici un po di strutto (come un tempo) e poi versa un mestolo dell’amalgama.
Vedrai che cuoce subito.

Quando sei pronto fai “hop” e lancia l’omlette in aria come un grande chef e vedrai subito….che non lo sei! 🙂  Se ti va bene l’omlette ricade in padella bella rotta e a quel punto fai come i samurai: tagliala al meglio con la forchetta come ti viene.

Insomma fai quello che qui in Trentino chiamiamo “lo strappazon” e fai attenzione a non fare un piatto troppo ordinato, anzi deve essere un pò come il ghiacciaio quando fa i crepacci: non sai mica dove e come si aprono.

A noi montanari la natura insegna un pò di praticità!

In ogni caso stai certo che tutto vien perfetto.
L’impasto è talmente buono che  perdona le imperfezioni
.

Ricomponi il “frittatina” sul piatto, metti un bel cucchiaio di marmellata a lato e buon appetito, anzi no! …. ti conviene cominciare a farne altre, perché andranno a ruba! 

Parola di Franz Josef!

 

============

La storia del Kaiserschmarren

Il Kaiser Franz Josef amava la nostra terra dove veniva spesso a caccia. Amava arrivare spesso in sordina, senza farsi troppo riconoscere, per potersi gustare il luogo e ascoltare il sentire della gente. Un giorno arrivò con il suo seguito nella zona poco vicina al passo di Costalunga alle pendici della Roda di Vael, la montagna simbolo per noi del Laresh. Insieme a pochi accompagnatori giunse ad una locanda e – preso dalla fame – volle sedersi al tavolo per mangiare subito qualcosa.

Il Kaiser Joseph in una cartolina dell’epoca che lo ritraeva a fianco del cervo abbattuto. Fonte: archivio di Hans Lugmair, Vienna.

L’oste si accorse subito che si trattava di persone importanti e quando fu chiaro che si trattava niente-poco-di-meno dell’Imperatore in persona, le persone entrarono in agitazione.
L’ordine fu subito chiaro: Sua Maestà desidera mangiare un’omelette coi mirtilli!

Un’omelette! E chi la sa fare?
La cuoca va in tilt! La tensione sale ed è tale che non riesce a fare l’omelette e compie un disastro spezzettandola del tutto. Il Kaiser capisce che qualcosa non va in cucina ed entra di persona.

Vi siete mai chiesti come mai era tanto amato il Kaiser Franz Joseph dalla gente? Ecco perchè.

Anzichè commentare il risultato della cuoca, pretende che questa strana omelette “strapazzata” finisca nel suo piatto.

Con molto gusto la mangiò, si complimentò con la cuoca,  e dichiarò il piatto  “Kaiserschmarren“, piatto eccellente da ricordare e da tramandare come esempio culinario spontaneo e genuino!

E’ una storia molto amata e contesa, anche perche il gusto che lo “schmarren” (ovvero l’impasto strapazzato composto da uova, latte e farina, abbinato ai mirtilli rossi) è veramente una leccornia. L’abbiamo amato da bambini e non smettiamo di gustarlo da grandi e di tramandare la ricetta ai nostri amici.

 

Stasera Kaiserschmarren!

Al Laresh desideriamo rallegrare i nostri ospiti quanto più possibile! E quando il desiderio ricade sulla “frittata dell’Imperatore”, ebbene sì, siamo felici di servirla calda.

============

 

Leave a Reply

X